METABOLISMO LENTO? ECCO LE 6 CAUSE

Il metabolismo è quel meccanismo un po’ misterioso che governa la quantità di energia, o[...]

Il metabolismo è quel meccanismo un po’ misterioso che governa la quantità di energia, o calorie, che il nostro corpo brucia ogni giorno. Sentiamo spesso dire “ho un metabolismo lento, per questo non dimagrisco!”, ma cosa significa veramente avere un metabolismo lento? E quali sono i fattori che influenzano la velocità con cui bruciamo calorie? Scopriamolo insieme.

Cos’è il Metabolismo

Per capire meglio le cause del metabolismo lento, iniziamo con una breve spiegazione: il metabolismo è la somma di due componenti principali, il metabolismo basale e il metabolismo da lavoro.

Il metabolismo basale è l’energia che il corpo utilizza per mantenere in funzione le attività vitali a riposo, come respirare o il battito del cuore. Rappresenta il 55-70% delle calorie che bruciamo ogni giorno.

Il metabolismo da lavoro include l’energia spesa per muoversi e per digerire il cibo. Questo può variare notevolmente a seconda del tipo e dell’intensità dell’attività fisica.

Fattori che influenzano il metabolismo

1. Genetica

Sebbene tendiamo tutti a essere “risparmiatori” di calorie, ci sono differenze individuali. Alcuni di noi sono “grandi risparmiatori” mentre altri sono “grandi consumatori” di energia. Queste differenze sono dovute a un insieme complesso di fattori genetici, piuttosto che a un singolo gene. I primi di solito sono quelli che dicono di avere il metabolismo lento, gli altri quelli che tendono a non ingrassare mai.

2. Peso e Massa Corporea

Chi pesa di più generalmente brucia più calorie. Anche la statura e la dimensione generale del corpo giocano un ruolo, così come la grandezza degli organi interni, che possono variare da persona a persona. Ma a parità di altezza e peso, è la massa corporea a fare la differenza, e chi ha più muscoli e meno tessuto adiposo brucerà sempre di più, cioè avrà un metabolismo più attivo. LEGGI ANCHE: SFP, il segreto per bruciare il grasso localizzato

3. Percentuale di Massa Grassa e Magra

Infatti il tessuto muscolare brucia più calorie rispetto al tessuto adiposo, anche a riposo. Questo significa che una persona con più massa muscolare brucerà più calorie rispetto a una con meno muscoli, anche se pesano lo stesso.

4. Genere

Tradizionalmente si pensava che gli uomini bruciassero più calorie delle donne, principalmente a causa delle differenze nella massa muscolare e nella dimensione del corpo, nonché secondo un vecchio mito per questioni ormonali. Tuttavia, studi recenti hanno dimostrato che queste differenze sono meno significative di quanto si pensasse in precedenza. LEGGI ANCHE: Mangiare in base al proprio metabolismo: ecco come fare

5. Età

Contrariamente alla credenza popolare, il metabolismo non rallenta significativamente con l’età fino a circa 60 anni. Tuttavia, i cambiamenti nello stile di vita e la perdita di massa muscolare che si verifica naturalmente con l’età possono influenzare il metabolismo. LEGGI ANCHE: Il metabolismo non rallenta dopo i 40 anni

6. Allenamento e Metabolismo

L’esercizio fisico aiuta a costruire massa muscolare, che a sua volta aumenta il dispendio calorico. Tuttavia, il corpo si adatta agli allenamenti, diventando più efficiente e bruciando meno calorie nel tempo. È quindi importante variare spesso la routine di allenamento e includere esercizi ad alta intensità. LEGGI ANCHE: Ecco il momento migliore della giornata per fare sport se vuoi dimagrire

Conclusione

Avere un “metabolismo lento” può essere influenzato da una varietà di fattori, molti dei quali sono sotto il nostro controllo, come la dieta e l’esercizio fisico. Anche se la genetica gioca un ruolo, ci sono molti modi per aumentare il metabolismo e migliorare la nostra salute generale. Ricorda, ogni piccolo cambiamento conta!

Photo by Jorge Fernández SalasFrederick MedinaToa Heftiba

2024-05-17T05:28:59Z dg43tfdfdgfd