LA PELLE DEL VISO INVECCHIA? ECCO COSA POSSIAMO FARE

Nell’arco della nostra esistenza si verificano trasformazioni inevitabili e irreversibili, mentre altre caratteristiche restano immutate. Dentro di noi la coscienza e i pensieri si rincorrono, i ricordi si sommano, ma ci sentiamo tutto sommato gli stessi, anche la nostra voce resta praticamente identica, suona allo stesso modo a vent’anni come a settanta, purtroppo è l’aspetto fisico che cambia, e assume sembianze mature fino ad ammiccare qualche tipica espressione della persona anziana.

 

I volti svelano prima o poi i cambiamenti legati al passare del tempo, ma per rendercene conto, più che davanti allo specchio, dobbiamo guardare alle fotografie che ci ritraevano dieci, venti o trenta anni fa. L’invecchiamento è un fenomeno totalizzante che lascia il segno in ogni aspetto del corpo, e il volto è spesso la testimonianza più evidente del peso degli anni.

 

I segni visibili

Con l’avanzare dell’età si verificano numerosi cambiamenti, alcuni dei quali sono immediatamente evidenti:

 
  • La fronte si espande mentre le attaccature dei capelli iniziano a ritirarsi.
  • Le orecchie possono allungarsi leggermente a causa della continua crescita della cartilagine.
  • I nasi si ingrossano. La punta del naso potrebbe abbassarsi quando i tessuti connettivi che sostengono la cartilagine nasale si indeboliscono.
 

Cambiamenti strutturali

Sotto la superficie della pelle, nel derma e attraverso l’impalcatura rappresentata dai muscoli mimico facciali, i nostri volti subiscono cambiamenti strutturali significativi:

 
  • In gioventù, il grasso facciale è distribuito uniformemente, con tasche che riempiono la fronte, le tempie, le guance e le aree intorno agli occhi e alla bocca.
  • Con l’età, questo grasso diminuisce di volume, si aggrega e discende, portando i lineamenti un tempo arrotondati ad affondare e la pelle precedentemente tesa a diventare rilassata e cadente.
  • Al contrario, la metà inferiore del viso può accumulare grasso, causando un mento largo e un collo con la mascella.
 

Le rughe e i solchi

I solchi sono il segno distintivo dell’invecchiamento. Le rughe di espressione, come quelle sulla fronte e tra le sopracciglia, emergono dalle ripetute contrazioni dei muscoli facciali. Altre pieghe si approfondiscono man mano che il grasso facciale diminuisce e si ridistribuisce. Le linee più sottili sono spesso il risultato di fattori esterni come i danni del sole, il fumo e la naturale degradazione dei componenti della pelle che ne mantengono lo spessore e l’elasticità.

 

Che cosa possiamo fare?

Anche se non possiamo fermare il tempo, ci sono misure che possiamo adottare per mitigare gli effetti dell’invecchiamento sui nostri volti:

 
  • Proteggi la pelle dai raggi solari con un filtro che previene i danni da ultravioletti.
  • Evitare il fumo, che accelera il processo di invecchiamento della cute.
  • Mantenere una dieta sana ricca di antiossidanti per sostenere il trofismo cutaneo.
  • Prendi in considerazione trattamenti cosmetici o routine di cura della pelle che possono aiutare a ripristinare il volume e rassodare l’epidermide.
  • Prima di prendere decisioni definitive sul benessere della tua pelle chiedi un parere agli specialisti della Società Italiana di Medicina Estetica.
 

Congresso SIME

L’invecchiamento è una parte inevitabile della vita, ma comprendere i processi e sapere come prendersi cura della pelle può aiutarci ad affrontare il futuro con fiducia, e aggiungere un tocco di grazia. Su queste premesse si celebra a Roma il tradizionale congresso della Società Italiana di Medicina Estetica, SIME.

 

Sime 2024 (info su www.lamedicinaestetica.it) sarà una edizione straordinaria, perché segnerà il passaggio a una sede moderna, tecnologica, innovativa e futuristica come La Nuvola. Si tratta di un’opera di architettura unica e iconica progettata da Massimiliano Fuksas con un design innovativo e avveniristico, concepito per rappresentare un simbolo di apertura, bellezza, creatività e trasformazione.

 

La conferenza stampa di presentazione del 45° Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina Estetica avrà un tema suggestivo, Immagine, Etica e Scienza. Tantissimi specialisti e relatori, introdotti da Andrea Sermonti, incontreranno i rappresentanti dei media. Interverranno tra gli altri Emanuele Bartoletti (presidente SIME), Felice Strollo e Francesco Romanelli (presidente e vicepresidente AIMAA, Accademia Italiana di Medicina Anti-Aging), Rosanna Catizzone ed Elisabetta Fulgione (consigliera nazionale e tesoriera SIME). Tanti altri illustri specialisti durante le giornate del congresso saranno intervistati sui temi salienti della medicina estetica, e li ritroveremo sulla stampa specialistica, sui social e sui portali divulgativi.

 

I temi del momento

  • Anatomia ed ecografia in Medicina Estetica
  • Biostimolazione e Bioristrutturazione
  • Chirurgia Plastica Estetica
  • Complicanze in Medicina Estetica
  • Cosmetologia: aggiornamenti e novità
  • Dermatologia di competenza medico-estetica
  • Evidence Based Aesthetic Medicine
  • Filler
  • Flebologia medica e chirurgica
  • Ginecologia Estetica e Funzionale
  • Iperpigmentazioni e melasma: proposte terapeutiche
  • Laser e Energy-based Devices in Medicina Estetica
  • Lifting non chirurgico: dai fili alle nuove tecnologie
  • Mani e piedi: up to date in Medicina Estetica
  • Marketing e Medicina Estetica
  • Medicina Estetica, casi clinici
  • Medicina Estetica e Agopuntura
  • Medicina Estetica Ricostruttiva
  • Medicina Estetica Sociale
  • Medicina Rigenerativa e PRP: novità e conferme scientifiche
  • Mesoterapia in Medicina Estetica
  • Neuromodulazione e Miomodulazione meccanica
  • Nuove proposte in Medicina Estetica
  • Nutrizione, obesità e DCA
  • Omeopatia omotossicologia: la Bio-Medicina Estetica
  • Patologie infiammatorie cutanee in Medicina Estetica
  • Peeling: nuovi orientamenti, nuove formulazioni
  • Protocolli combinati in Medicina Estetica
  • Rinofiller
  • Tatuaggi: rischi, sicurezza e cura
  • Tricologia, capelli: up to date

2024-05-02T15:19:04Z dg43tfdfdgfd