LA STORIA DELLA MAGLIERIA ITALIANA PASSA ATTRAVERSO L'AGO E FILO DI CHICCA LUALDI

“È facile cominciare un’intervista dicendo sai già da bambina giocando con le bambole sognavo di fare la stilista, di vestirle, di creare abiti da sogno… Il punto è che io mi sono sempre sentita creativa o, meglio, ho sempre sentito di avere una sensibilità che aveva bisogno di essere coltivata e espressa. Ed è così che ho fatto. Ho allenato la mia visione, il mio modo di comunicare at...

Source: