CAPRI, GIALLO D’ESTATE. LUISA SPAGNOLI COLORA L’ISOLA DEI FARAGLIONI

Uno scenario unico, un mare che brilla, un affresco naturale sullo sfondo dei Faraglioni. Capri è tutto questo e anche molto di più e dal dopoguerra è anche sinonimo di moda allegra, spensierata e colorata. Ora l’Isola si è vestita di giallo, colore icona di Luisa Spagnoli, marchio creato dalla grande imprenditrice umbra a inizio degli anni Venti che da allora ha sempre sede a Perugia. Una storia tutta italiana di talento, coraggio, tenacia e fantasia che oggi va a gonfie vele per il lavoro appassionato della presidente e direttrice creativa Nicoletta Spagnoli e del figlio Nicola Barbarani che la affianca come Executive Vice President di Luisa Spagnoli.

L’approdo a Capri in occasione della brandizzazione di due luoghi splendidi come ’Da Luigi ai Faraglioni’ e ’La Canzone del Mare’, questa estate all’insegna dello stile femminile più ricercato e sofisticato. "Capri ci è molto piaciuta ed è scattata al primo posto del nostro desiderio di far vivere l’estate con il nostro stile perché è frequentata da una clientela internazionale senza uguali – racconta Nicola Barbarani – e poi è un luogo unico. Questo connubio ha conquistato me e mia madre Nicoletta Spagnoli e da marzo, quando abbiamo fatto il primo sopralluogo a metà giugno quando abbiamo terminato la brandizzazione, il tempo è volato! Fino al 15 settembre ci saranno ombrelloni, sdraio, cabine col nostro colore e il nostro logo Da Luigi ai Faraglioni e a La Canzone del Mare. Poi abbiamo aperto un pop up store con la collezione Luisa Spagnoli di questa estate con un edit molto vacanziero e una capsule collection di costumi da bagno realizzata con Reina Olga".

Grande impatto per l’operazione Capri Beach anche con le due t-shirt e il pareo che si possono comprare anche on line sul sito della maison perugina, e le insegne del marchio di abbigliamento femminile celebre per le sue creazioni in maglia e la sartorialità spiccano anche nei ristoranti dei due stabilimenti, dai menu ai sottopiatti tutti firmati LS. "Questo di Capri è il primo di alcuni progetti che spero si ripetano anche in altri luoghi di vacanza di caratura internazionale – continua l’Executive Vice President – per accompagnare le nostre clienti nei periodi di svago e relax".

In Italia Luisa Spagnoli ha 130 boutique, nel mondo ci sono 50 franchising e dieci negozi diretti, in tutto circa duecento punti vendita. Grandi soddisfazioni stanno arrivando da Dubai dove nel Dubai Mall l’anno scorso la maison ha aperto una boutique. Così pure c’è molta positività per la riapertura di Londra al numero 171 di Piccadilly col concept completamente rinnovato, e poi anche per l’apertura ad Anversa di maggio. "Siamo puntando a Medio Oriente, Paesi Arabi e Qatar con dei partner locali, mentre e a settembre apriremo in franchising ad Abu Dhabi" chiude Barbarani.

C’è poi un sogno nel cassetto: la creazione di una linea di abbigliamento per bambine che "stiamo valutando" dice Barbarani. Intanto il 2024 è partito bene e sta ricalcando l’andamento positivo del 2023, sempre grazie alla cerimonia e alla maglieria veri best seller di Luisa Spagnoli, quando la crescita era stata del +10%. Stesso risultato al quale si punta anche quest’anno per arrivare entro il 2025 a 125 milioni di fatturato (erano 116 nel 2022).

2024-07-05T04:42:05Z dg43tfdfdgfd